Nach oben

L’approvvigionamento di energia durante la competizione di resistenza

L’approvvigionamento di energia durante la competizione di resistenza
Fattore di prestazione centrale

Più lunga è la durata della competizione o dell'allenamento da completare, più l’approvvigionamento energetico diventa decisivo. Anche il miglior motore si ferma quando il serbatoio è vuoto!

Carboidrati e grassi
Fondamentalmente, il corpo ha due principali fornitori di energia: carboidrati e grassi. Mentre il grasso corporeo, anche negli atleti professionisti meglio allenati, ammonta ancora a diversi chili e rappresenta quindi un'elevata riserva di energia, la capacità di accumulare carboidrati è limitata. Questi sono temporaneamente accumulati come cosiddetto "glicogeno" nei muscoli e nel fegato. Gli studi dimostrano che per la maggior parte degli atleti queste riserve massime di carboidrati nei muscoli e nel fegato (riserve di glicogeno) sono nell'ordine di circa 500 g di glicogeno. In particolare, ogni grammo di glicogeno significa circa tre volte l’aumento di peso, in quanto può essere accumulato nel corpo solo sotto la ritenzione idrica.

L'intensità decide
Gli atleti allenati possono metabolizzare efficacemente gli acidi grassi in intervalli di bassa intensità per l'uso di energia. Tuttavia, questo diventa sempre più difficile ad alte intensità. Più aumenta l'intensità, più alta è la percentuale di carboidrati nel fabbisogno energetico. Durante i picchi di carico, il corpo brucia quasi esclusivamente carboidrati, poiché questi possono essere convertiti in energia più facilmente degli acidi grassi e richiedono meno ossigeno.

Assorbimento di energia limitato
Anche con le riserve di glicogeno piene, i carboidrati si esauriscono dopo circa 90 minuti di competizione, spesso prima. Per mantenere le prestazioni, un apporto di carboidrati mirato e basato sui fabbisogni è quindi fondamentale per le attività che durano più di 90 minuti. Il fattore limitante, tuttavia, è che i carboidrati non possono essere assorbiti o metabolizzati in qualsiasi quantità. A seconda del tipo di sport e delle condizioni fisiologiche degli atleti, si suppone che la capacità di assorbimento sia di solito tra i 60-90 g di carboidrati all'ora. Ciò dipende in larga misura anche dalla tolleranza individuale e situazionale, poiché il tasso metabolico assoluto dei carboidrati può arrivare a 120 g all'ora. Il ciclismo, ad esempio, facilita l'assorbimento di energia e la digestione rispetto alla corsa, dove gli urti rendono difficile la tolleranza. I risultati pratici dello sport di alto livello suggeriscono che la capacità di assorbimento dei carboidrati può essere allenata sotto stress. 

Fonti di carboidrati
Da un punto di vista energetico, non importa da dove provengono i carboidrati forniti.

«Le bevande sportive» forniscono carboidrati ben tollerati, non è necessaria la masticazione, che ostacola la respirazione.
Vantaggio: maneggevolezza, "all in one" (carboidrati, elettroliti, liquido)

«I gel» forniscono carboidrati rapidamente disponibili, senza masticare e poco voluminoso. Il liquido può/deve essere aggiunto separatamente.
Vantaggio: maneggevolezza pratica, energia indipendente dal liquido

«Le barette energetiche» forniscono carboidrati veloci e anche lentamente disponibili. Sono altamente raccomandati per le distanze più lunghe, soprattutto a intensità leggermente inferiori.
Vantaggio: supporta la funzione del tratto gastrointestinale

In pratica, gli atleti usano principalmente bevande e gel per carichi di resistenza più brevi, mentre per i carichi più lunghi (maratona ciclistica, Ironman ecc.) la proporzione di alimenti solidi sta diventando sempre più importante.

Conclusione:
Per competizioni a partire da 90 minuti, un apporto ottimale di carboidrati è decisivo per le prestazioni. Tuttavia, l'assunzione dovrebbe essere avviata prima. Per prestazioni ottimali, raccomandiamo dosaggi di 60-80 g di carboidrati all'ora. Fate attenzione a una fornitura regolare di energia e orientatevi anche secondo il vostro senso di sete. Le bevande sportive, i gel, e le barette energetiche sono provate fonti di carboidrati, che vengono spesso utilizzate in combinazione a seconda della durata, dell'intensità e delle preferenze personali. Più alta è l'intensità e più lunga è l'attività, più importante è la loro tolleranza allo stomaco. L'alimentazione prevista per la competizione e l'assunzione di carboidrati devono essere testate in anticipo durante l'allenamento e, se possibile, ulteriormente ottimizzate. Leggi anche gli articoli sottostanti, in particolare ELETTROLITI e SOSTITUZIONE DEI LIQUIDI. Laddove le riserve di carboidrati limitano le prestazioni nel tempo, anche il metabolismo dei grassi (ossidazione dei grassi) deve essere specificamente allenato.

Articoli correlati
a proposito di » liquidi
a proposito di » prestazione di resistenza
a proposito di » crampi muscolari
a proposito di » alimentazione in gara
shop » energia & resistenza
objettivo » energia & resistenza
objettivo » sport professionale e competitivo

Prodotti per il montaggio

Liquid Energy
Liquid Energy Breve descrizione
EUR CHF 0.00
  • Gel con la massima densità energetica
  • Tollerabilità ottimale
  • 5 varianti / gusti diversi
  • Senza conservanti, senza lattosio
Competition
EUR CHF 0.00
  • Per le migliori prestazioni di resistenza e performance
  • Leggermente aromatizzato per la migliore compatibilità
  • Formula Multi-Carb: alta densità energetica e ipotonica
High Energy Bar
High Energy Bar Breve descrizione
EUR CHF 0.00
  • Alta densità di energia
  • Compatibilità ottimale
  • Rilascio scaglionato di energia
ULTRA COMPETITION®
ULTRA COMPETITION® Breve descrizione
EUR CHF 24.90
  • Tolleranza massima per prestazioni di lunga durata
  • Alta densità di energia, gusto neutro, dosaggio individuale
  • Adatto per l'intolleranza al fruttosio